ITINERARI IN AUTO, TRENO E BUS

E' una delle cittadine più ricche di storia della Romagna. Antica capitale degli Umbri, fu conquistata dai Romani nel 266 a.C. e diede i natali a Tito Maccio Plauto, il più grande commediografo latino. A Plauto è oggi dedicata la piazza principale sita nell'area dell'antico foro su cui troneggia la splendida Cattedrale, fondata nel 1008.

Maggiori dettagli

La Verna é un luogo dello spirito oltre che un posto bellissimo.Da qualunque direzione ci si avvicini, colpisce la conformazione del monte su cui é posto il Santuario: una rupe isolata che emerge dalla foresta con spigoli quasi verticali e balze rocciose, con i bordi cosparsi di enormi massi franati e spaccati da grande fratture che formano cavità e grotte; una foresta singolare, intatta e ricca, ricopre poi le spalle di questo monte dove la natura si manifesta con aspetti singolari e grandiosi.

Maggiori dettagli

Sansepolcro è una città d'autore sul fondovalle di un anfiteatro pianeggiante attraversato dal Tevere.

Maggiori dettagli

Ridracoli, la frazione più lontana del comune di Bagno di Romagna, conta 16 abitanti. Il cuore di questa parrocchia un tempo popolosa era posta a Ponte a Ridracoli, ove, oltre al ponte ottocentesco, c'erano la chiesa, la scuola, il cimitero, il mulino e l'osteria.

Maggiori dettagli

Da ogni parte della Riviera romagnola si gode "l'azzurra vision di San Marino": luogo di grande suggestione geografica e architettonica, arroccato su uno sperone di roccia che s'erge con profilo inconfondibile tra Romagna e Marche.

Maggiori dettagli

In meno di un'ora la comoda E/45 permette di raggiungere Ravenna e di ammirare l'oro dei mosaici più belli del mondo. Splendido incontro tra l'Occidente e l'Oriente bizantino, Ravenna s'annuncia da lontano coi suoi mattoni e campanili traforati che infondono un'aura magica anche alla pianura circostante che un tempo era mare e palude.

Maggiori dettagli

Galeata è una cittadina della Valle del Bidente ricca di storia e monumenti. Nella caratteristica via a porticati emerge il palazzo del Podestà con la torre civica ed il marzocco fiorentino.

Maggiori dettagli

Seguendo la spettacolare strada dei Mandrioli che conduce in Casentino, si giunge al Monastero di Camaldoli che da sempre diffonde spiritualità e cultura. Il complesso conventuale - monastero, chiesa e foresteria - fondato nel XI secolo da San Romualdo, è in un suggestivo anfratto incastonato nel cuore del "Parco Nazionale delle Foreste casentinesi", che i monaci bianchi curarono e protessero con la loro Regola.

Maggiori dettagli

Da Bagno di Romagna seguendo la E/45 verso Sud, si giunge a Città di Castello che chiude l'alta valle del Tevere ed annuncia l'Umbria a cui appartiene.

Maggiori dettagli

Capoluogo della Provincia insieme a Forlì, Cesena è una città colta, laboriosa ed ospitale. Felicemente posta a pochi chilometri dal mare e dai monti, ha una grande vivacità economica ed è la capitale dell'ortofrutta che dalla fertile pianura circostante parte quotidianamente per i mercati italiani ed europei.

Maggiori dettagli

Classico esempio di borgo medioevale ancora intatto. E' raccolto intorno alla Rocca che ospita il Museo diocesano di arte sacra. Per la sua posizione su un colle che domina la pianura è chiamato "Balcone di Romagna".

Maggiori dettagli

Assisi deve alla figura di San Francesco la fama che l'ha resa nota in tutto il mondo. Sulla sua tomba fu costruita la doppia basilica gotica, uno dei sacrari di fede ed arte, mirabile per gli affreschi di Cimabue, Giotto, Simone Martini, Lorenzetti.

Maggiori dettagli

Arezzo è una città antica, di origine etrusca, intatta entro le mura, ricca di monumenti insigni.

Maggiori dettagli

Da Sansepolcro un rettifilo pressoché intatto da cinque secoli conduce ad Anghiari, su una collina da cui si dischiude la veduta dell'alta valle del Tevere. Anghiari è un borgo murato che fa parte della associazione "I Borghi più belli d'Italia", di "Città slow" ed è "Comune Bandiera Arancione".

Maggiori dettagli