MONUMENTI ALLA MEMORIA

Indietro

Cimitero di Bagno di Romagna - cimiteri_mon_gue

Cimitero di Bagno di Romagna

Alfredo Oriani, che vi passò davanti in bicicletta nell'estate del 1897, lo definì "il più elegante e signorile fra quanti piccoli cimiteri io abbia visto".

In effetti il cimitero di Bagno di Romagna, costruito tra il 1890 ed il 1895, è bello: insieme a quello di S. Piero in Bagno, costituisce l'opera stilisticamente più compiuta delle tante che l'ing. architetto Cesare Spighi (1854-1929) ha lasciato nel territorio comunale, sua patria d'adozione, nell'arco di un cinquantennio. Una doppia scalinata, sorretta da una loggetta, porta ai locali di servizio da cui si accede all'interno, ove si ripete in piccolo lo schema già usato nel cimitero di S. Piero in Bagno.

Ci si immette nello spazio interno che racchiude i campi della sepoltura distribuiti su due livelli, come necessario adattamento al declivio del terreno, ma anche come ricercata caratterizzazione scenografica. La quinta a monte è costituita da una rigorosa scansione di 20 avelli alternati a 2 cappelle di famiglia secondo un gusto tipicamente gotico, queste racchiudono il prato superiore al quale vi s'accede con una ampia scalinata. Una chiesetta è al centro del semicerchio e divide il fondale in due parti.

Come arrivare

E' posto appena fuori Bagno di Romagna, in direzione nord, lungo la SP 138.

Apertura
  • Apertura
    Chiuso il lunedì. Apertura invernale: 8-16; estiva 8-18.
lun, 24 lug 2017 14:04:00 +0000