ITINERARI NATURALISTICI

Indietro

Pianoro di Nasseto

Pianoro di Nasseto

Il pellegrino medievale che, diretto a Roma, percorreva la "Strada dell'Alpe di Serra", si stupiva nel trovarsi improvvisamente davanti al pratone ondulato di Nasseto: oasi verde sulla mezza costa di un versante desolato ed arido detto anticamente "Biancheria di Romagna" perché reso spettrale dagli strati della marnoso-arenacea. Il viaggiatore odierno, nel giungere alla piana, si stupisce un po' meno poiché la mulattiera ora attraversa un territorio che è addirittura rigoglioso: come la lussureggiante "Area Wilderness del Fosso del Capanno" che ha appena sfiorato, o la densa foresta che ricopre monte Zuccherodante, che occorrerà risalire per giungere a Passo Serra. Fin dal Cinquecento quassù è documentato il podere di Nasseto che, abbandonato soltanto negli anni Sessanta, è già rudere: il pratone ne costituiva la ricchezza poiché vi si teneva "alla fida" il bestiame di altri poderi e, nonostante l'altitudine, lo si seminava con buona resa. Ora dai ruderi del podere è stato ricavato un rifugio aperto, con fornacella ed acqua, mentre quel grande pascolo, ove in estate vi sono mandrie in alpeggio, sta evolvendo dolcemente in bosco ed è già colonizzato da ginepri, rovi, rose selvatiche e cardi. Lo attraversa uno splendido ed antico viale d'aceri che porta verso le pendici del monte Zuccherodante lungo cui la mulattiera s'immerge in un paesaggio a cui sagome curiose d'arenaria e vallecole aride danno un tono lunare e di fiaba. I geologi chiamano queste formazioni "Slamp" e sono il risultato di antiche frane sottomarine che hanno sconvolto il monotono e regolare alternarsi della sedimentazione della Marnoso-Arenacea, creando queste gobbe frastagliate.


 

Contatti

Telefono: 0039 0543911011 or 0039 1515 - Fax: 0039 0543911011 - Referente: Corpo Forestale dello Stato

Itinerario

SENTIERO CAI 177 e "VAL DI BAGNO TREK": interamente segnato b/r - LUNGHEZZA: km 2,800 da Gualchiere - DISLIVELLO: + 384 - TEMPO DI PERCORRENZA: 1 / 1,30 ore - DIFFICOLTA': media - PUNTI ACQUA: Gualchiere. - DETTAGLIO PERCORSO: Gualchiere (515 slm) - Maestà Balassini (530 slm) - bivio: a destra per Sentiero CAI 177 - Nasseto (899 slm).


 

Suggerimenti utili

Partendo da Bagno di Romagna, occorre seguire in direzione sud la SP. 138 e poi la SP. 137, fino a giungere (1 km circa) ad un piazzale di lato alla strada, ove sulla destra inizia il percorso. L'itinerario è sconsigliato in caso di pioggia e nel periodo invernale. Fare attenzione alle mandrie in alpeggio. Si consigliano scarponi, telo e borraccia.
 


 
ven, 21 lug 2017 07:30:09 +0000