Rio Petroso

E' un piccolo e suggestivo borgo abbandonato sul crinale tra i fossi di Rio Petroso e di Varotto, affluenti del Bidente di Pietrapazza.

Vi sorgeva un castello documentato già nel 1118. Con la conquista fiorentina fu comunello del "Capitanato della Val di Bagno", poi per secoli una popolosa parrocchia di campagna. Oggi tutto è in rovina: le case, la chiesa intitolata un tempo a S. Biagio, il cimitero costruito nel 1883. Nel 1961 aveva ancora 60 abitanti, ma non la luce, un strada e una scuola decenti, un regolare servizio di posta. Al censimento del 1971 non vi risulta più alcun abitante.

Come arrivare

IN AUTO E POI A PIEDI: Da Bagno di Romagna si segue in auto la SP. 138 in direnzione Cesena; attraversato il paese di San Piero in Bagno, ad un bivio si segue sulla sinistra la tortuosa SP. 26 fino al sommo di Passo del Carnaio; qui giunti bisogna imboccare una strada sterrata sulla sinistra (Sentiero CAI 201 segnato b/r) che inizia ad una curva a gomito della Provinciale e che occorre percorrere per un centinaio di metri  oltrepassandi due case;  poi si prende a destra seguendo a piedi il sentiero CAI 217 che si immette sulla mulattiera che scende fino a Rio Petroso. (Totale 11 km circa da Bagno di Romagna: 7 km in macchina +  4,500 a piedi).

Fri, 23 Jun 2017 08:46:43 +0000
Ufficio turistico di riferimento

Ufficio Informazioni Accoglienza Turistica - Centro Visita del Parco Nazionale Foreste Casentinesi
Via Fiorentina, 38 - BAGNO DI ROMAGNA