CAPPELLE, ORATORI, TABERNACOLI

Zurück

Maestà Milanesi a Ca' Pasquino

Maestà Milanesi di Ca' Pasquino

E' a pilastrino, alta e snella, ad un solo concio finemente lavorato con sovrapposta celletta o nicchio - ora vuoto - sovrastato un tempo da una croce di ferro.

Fu eretta per grazia ricevuta, come indica la dedica: "GIUSEPPE MILANESI E FIGLI DOMENICO E MAURIZIO A RINGRAZIAMENTO ALLA MADRE DIVINA POSERO 1926". Nell'inverno del 1926 una slavina di neve travolse Domenico e Maurizio Milanesi mentre stavano lavorando intorno alla presa d'acqua del loro mulino sotto Ca' di Pasquino, e trascinò Domenico nel Bidente in piena: Maurizio, liberatosi a fatica dalla neve, riuscì a trarre fuori dall'acqua il fratello. Qualche mese dopo i due, insieme al padre, costruirono la maestà in segno di scampato pericolo e in onore della Madonna.

Anreise

IN MACCHINA: da S. Piero in Bagno si imbocca sulla sinistrala SP 26 e la si percorre fino al 14 km ove si prende sulla sinistra una tortuosa strada comunale che in 6 km conduce alla frazione di Poggio alla Lastra. Giungendo invece da Forlì a S. Sofia si segue la SP 26, e al km 1,00 si devia a destra per la strada comunale.
Giunti a Poggio alla Lastra, poco dopo si segue la pista sterrata di sinistra che con leggeri saliscendi costeggia sempre il Bidente fino a Pietrapazza (10 km): la maestà è poco prima di giungere alla chiesa.

lun, 12 giu 2017 08:15:51 +0000