MONUMENTI ALLA MEMORIA

Zurück

lapide generali inglesi


Lapide ai Generali inglesi a Seghettina

Dall'8 settembre '43 un simbolico stato maggiore britannico - composto da 11 generali e da 25 ufficiali di vario grado - fuggiti dal campo di concentramento di Vincigliata (Fiesole), trovava rifugio sull'Appennino tosco-romagnolo, ospitati nei casolari di Seghettina, Ridracoli, Strabatenza, Rio Salso. Fra il dicembre ed il maggio successivo, grazie ad una straordinaria e coraggiosa "trafila", raggiunsero in vari scaglioni l'Adriatico per poi ricongiugersi con le proprie armate.

Per ricordare questo momento significativo e poco conosciuto, la Provincia di Forlì nel 1984 ha posto una lapide a Seghettina, frazione del Comune di Bagno di Romagna, ora circondata dal lago artificiale di Ridracoli.

Essa recita: "Queste case di Seghettina accolsero nell'autunno del 1943 un gruppo numeroso di alti ufficiali dell'esercito britannico sfuggiti alle prigioni. Da qui ripreseso poi un lungo difficile itinerario che li condusse al quartier generale delle truppe alleate nel sud dell'Italia. Le popolazioni dell'Appennino e della pianura romagnola, anche a rischio della vita, furono con coraggio e con amore al loro fianco per restituirli alla libertà. Ottobre 1984. La Provincia di Forlì".

Anreise

Seghettina è raggiungibile solo con impervie mulattiere che partono dalla Lama o da Ridracoli.

lun, 12 giu 2017 10:34:00 +0000