LUOGHI DI INTERESSE NATURALISTICO

Indietro

Valle di Pietrapazza


La valle di Pietrapazza

Una pista forestale percorre per intero la piccola valle abbandonata del Bidente di Pietrapazza e permette di immergersi in un affresco umano e naturale affascinante e mutevole, racchiuso nel versante romagnolo del Parco Nazionale delle Foreste casentinesi.
Qui vegetazione e fauna si stanno riappropriando di un territorio che l'uomo ha abbandonato dopo averlo reso domestico con fatica secolare. Mulattiere selciate, mulini, maestà, ponti, piccoli cimiteri, chiese e case ormai diroccate raccontano di un ciclo secolare che si è concluso, e di un altro che sta iniziando.
Chi, da Poggio alla Lastra, la risalga, può  cogliere le fasi dell'antica antropizzazione: ancora per poco perchè la natura sta ricoprendo e cancellando tutto. Può anche capirne la situazione ambientale contrastante e la difficoltà del vivere nella valle: su un versante il ricamo di un pascolo o di un coltivo, sull'altro lo striminzito ginepro; da una parte solo lo spazio per una casa, dall'altro una parete alta di  galestro. Sempre stretta ed incassata, la valle s'allarga un poco alla confluenza di vallecole laterali - solo a Strabatenza diviene ampia con una vasta poggiata a solatio su cui attecchivano anche vigneti - ed è così fino a Pietrapazza, ove nasce e si conforma.
Se alcuni insediamenti (Ca' di Veroli, Rio Salso, Trappisa di Sotto, Trappisa di Sopra, Ca' di Pasquino, Cortine) sono stati restaurati, molte altre case o nuclei interi sono nel più completo abbandono. Pietrapazza - una chiesa, un cimitero, una canonica, un ponte, una maestà ed un crocchio pericolante di case - è il paradigma, la sintesi di questa valle abbandonata, bellissima e malinconica.


 
Come arrivare

IN MACCHINA: da Bagno di Romagna si raggiunge con la SP. 138 S. Piero in Bagno; attraversato il paese, si prende sulla sinstra la SP. 26 fino nei pressi di S. Sofia (km 14,00), ove al km 1,100 si devia a sinistra su una strada comunale: in 5,500 km tortuosi si giunge al piccolo nucleo abitato di Poggio alla Lastra. Da qui si seguita poi per la sterrata di sinistra che in 10 km percorre per intero la valle.
A PIEDI: si segue la mulattiera (Sentiero CAI 209 e Val di Bagno Trek) che inizia a Bagno di Romagna e conduce alla chiesa di Pietrapazza, alla testata della valle (km 7,500).


 
lun, 26 giu 2017 14:04:23 +0000