LUOGHI DI INTERESSE NATURALISTICO

Indietro

Diga e lago di Ridracoli


Diga e lago di Ridracoli

L'imponente opera, ultimata nel 1982, è una mezza luna di cemento armato, alta 103,5 metri e lunga 432 metri che ha indotto il Bidente di Ridracoli a formare a quota 557 slm un lago di 100 ettari quadrati.
Questo enorme invaso, reso sicuro da tecnologie avanzate, è capace di 33 milioni di metri cubi di acqua purissima con cui disseta tutta la Romagna.

Il lago artificiale è inserito in uno scenario suggestivo, addossato com'è al "Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna", e costituisce il bacino di raccolta delle acque della Foresta della Lama e della Riserva naturale integrale di Sassofratino.
La Diga può essere visitata nei giorni festivi e prefestivi tutto l'anno; e tutti i giorni nel periodo estivo con possibilità di escursioni sul lago con un battello elettrico per visitare angoli nascosti del lago ed osservare la fauna.  Immancabile  una visita alle splendide sale espositive di  "IDRO Ecomuseo delle Acque" nel borgo di Ridracoli,  e al Polo naturalistico e al Polo tecnologico attorno alla diga.

Come arrivare

IN AUTO: Da Bagno di Romagna si segue la SP. 138 in direnzione Cesena; attraversato il paese di San Piero in Bagno, ad un bivio si segue sulla sinistra la SP. 26 che conduce in Val Bidente e la si percorre fino a S. Sofia (km 18). Da qui si segue la SP. 4  che risale la valle del Bidente di Ridracoli fino a Isola (4 km) ove si devia a sinistra sulla SP. 112 che giunge a Ponte a Ridracoli in 13 km e alla Diga (km 2).(Totale 35 km da Bagno di Romagna).
Da Forlì e Stia-Pratovecchio:  SP. 4  (ex SS. 310 Bidentina), bivio a Isola (km 47,5) per imboccare la SP. 112 fino a Ridracoli.






 
lun, 26 giu 2017 14:24:17 +0000