cicloturismo, mountain bike

Indietro

Bagno / Anello del Castelluccio per MTB


Anello del Castelluccio

Da Bagno di Romagna seguiamo la pista ciclo pedonabile fino a S. Piero in Bagno, per portarci poi in Piazza Allende dove imbocchiamo Via Verdi percorrendola fino all'ottocentesco ponte di pietra sul Rio. Siamo già fuori dell'abitato, di fronte ad una poggiata delimitata da due profondi torrenti che declina dal crinale secondario e verso cui s'inoltra, subito oltre il ponte, una stretta strada comunale salendo tra campi lavorati: noi seguiamo invece il sentiero sulla sx, segnato b/r, che porta ai due poderi di Raggio ricalcando la vecchia mulattiera Sbucati sull'asfaltata, la seguiamo fino al bivio per Paganico, prendendo poi la strada di dx che abbandoniamo poco dopo per immetterci, ancora a dx e poi a sx, su un percorso sterrato, parimenti segnato, che con un single trak impegnativo sale a Monte Piano. Giunti sul colmo e sbucati sul tracciato di una mulattiera, la imbocchiamo verso sx, per scendere ad uno spiazzo che è un incrocio di strade e piste: noi seguitiamo per la sterrata chiusa da una sbarra e tabellata da "Val di Bagno Trek" (CAI 201). Si scorre in solitudine, con piacevoli saliscendi tra abetine e cedui, sul crinale secondario che conduce verso Monte Castelluccio e che in questo tratto separa le vallecole del Rio Salso (dx) e del Rio di Paganico (sx) chiusa da un crinale che dal colle di Corzano va a saldarsi proprio sotto la vetta del Castelluccio. Arrivati a circa 600 dalla cima abbandoniamo la pista ed imbocchiamo sulla sx un sentiero (CAI 193) - il cui l'innesto è indicato da una tabella (Val di Bagno Trek) - che percorre proprio quella lunga e frastagliata cresta ricalcando un antico percorso che congiungeva il castello di Corzano al crinale secondario, lungo cui scorreva la primitiva viabilità medievale. E' un continuo single trak che nel primo tratto scorre tra galestri sull'alto della Valle dell'Incisa e permette d'ammirare un vasto paesaggio che va dall'intero massiccio del Còmero alla tormentata giogaia dell'Appennino, confine tra Romagna e Toscana; poi s'addentra in abetine ed in un sottobosco ricco di profumi, ed infine giunge ad innestarsi su una sterrata che giunge da Bagno di Romagna. La s'imbocca verso sx per giungere al colle Corzano, nei due parcheggi posti a poca distanza dalle Rocche. Dopo una visita d'obbligo ai ruderi del castello ed al Santuario della Madonna immerso nel verde, ritorniamo verso i parcheggi e riprendiemo a ritroso il sentiero 193: all sbarra/catena seguitiamo diritti su larga pista percorrendo in discesa la Valle dell'Incisa fino a Bagno di Romagna.

Itinerario

PERCORSO: Bagno di Romagna (496 slm) - S. Piero in Bagno (463 slm) - Raggio (632 slm) - Monte Piano (1049 slm) - Piazzale (992 slm) - Monte Castelluccio (1.115 slm) - Campodonico (725 slm) - Corzano (678 slm) - Campodonico - Bagno di Romagna (486 slm). LUNGHEZZA: km 18,400. TEMPO: ore 1,45 minuti  /  Interamente segnato /  PUNTI ACQUA: Raggio, Corzano. NOTE: poche difficoltà; bel tratto di single trak.

mar, 13 giu 2017 08:53:46 +0000